Rifermentato  

in bottiglia

zorba

– Bene, gatto. Ci siamo riusciti – disse sospirando

– Sì, sull’orlo del baratro ha capito la cosa più importante  –

miagolò  Zorba

– Ah sì? E cosa ha capito? – chiese l’umano

– Che vola solo chi osa farlo – miagolò Zorba.

Zorba

rifermentato in bottiglia

 

Nel 2020 ho avvertito la necessità di un nuovo vino, un vino allegro, un vino spensierato e volevo poter valorizzare la nostra piccola e antica vigna di Trebbiano e perché no, fare finalmente contenta Marta che da tanti anni mi chiedeva una bollicina.

E’ nato così Zorba,  è un frizzante ottenuto da rifermentazione sui lieviti, senza sboccatura.

Zorba

RACCONTI E CURIOSITà

Area geografica: Terra del Sole in provincia di Forlì-Cesena

Vigneti: la Biondina

Terreno: argille e sassi di fiume

Esposizione e altitudine: fondo valle, 100 m s.l.m.

Sistema di allevamento: guyot a doppio archetto

Densità di impianto: 2.000 ceppi/ha

Resa: 90 q.li/ha

Età: 25 anni

Uve: Trebbiano Romagnolo 100%

Vendemmia: metà settembre

Raccolta: Esclusivamente manuale in piccole cassette

 

 

 Vinificazione: il trebbiano viene diraspato e trasferito nella pressa soffice, viene decantato per una notte.

Fermenta spontaneamente in piccoli tini da 10 hl senza l’uso del controllo delle temperature; una volta terminata la fermentazione il vino resta in cemento senza solforosa fino al lunedì di Pasqua. Il tiraggio avviene con una parte di mosto che avevamo congelato durante la vendemmia. Il vino non viene sboccato, la parte di lieviti sul fondo è parte integrante del vino e della bevuta. Come per l’Albana se fa la malolattica in vasca siamo più felici, se non la fa ce ne facciamo una ragione e se la fa in bottiglia anche! 🙂

Prima annata di prodotta: 2020

Abbinamenti: il caldo, la sete, con una bottiglia da 750 ml meglio essere in numero dispari inferiore a tre.

Curiosità: molte volte mi chiedete se il vino debba essere scaraffato o capovolto, non c’è una regola, a me piace berlo senza che venga agitato così da poter godere bicchiere dopo bicchiere, di una diversa bevuta; l’ultimo sorso poi è entusiasmante. Vi consiglio di avere pazienza e di metterne da parte alcune bottiglie e di stapparlo dopo uno o più anni.

 

 

GLI ALTRI VINI

ZORBA RIFERMENTATO MARTA VALPIANI

Delyus

Romagna Albana Secco DOCG dalle vecchie più giovani
Madonna dei fiori albana secco docg

Madonna dei Fiori

Romagna Albana Secco DOCG da vecchie vigne

LaFarfalla

Romagna Sangiovese da Argille Azzurre
Marta Valpiani Rosso sangiovese castrocaro

Marta Valpiani Rosso

Romagna Sangiovese Superiore che nasce dal calcare
Crete Azzurre marta valpiani Romagna sangiovese castrocaro

Crete Azzurre

Romagna Sangiovese Castrocaro da Sasso Spungone

– 2020 malo non svolta;

– 2021 malo svolta.

 

Open chat
Bisogno di aiuto?
Ciao sono Elisa, scrivimi un messaggio su WhatsApp, ti risponderò a brevissimo. Grazie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi